Festival di Informatici Senza Frontiere (Rovereto, 13 – 15 ottobre 2017), Progetto Studenti | Bando per borse di soggiorno

E’ aperto il bando per borse di soggiorno rivolte a studenti di laurea triennale, specialistica, master, dottorato e neolaureati, finalizzate ad agevolare la partecipazione degli stessi al Festival di Informatici Senza Frontiere (13-15ottobre 2017, Rovereto, http://www.isf-festival.it/progetto-studenti/). Il Festival si svolgerà nel cuore della città di Rovereto e offrirà un programma di oltre 50 appuntamenti tra talk, conferenze, seminari e laboratori che spazieranno dall’informatica come mezzo di inclusione sociale, di cooperazione e sviluppo, di progresso nella tecnologia sanitaria, ma anche del suo legame con l’informazione e del suo impatto sulla società contemporanea.

 

Tra i relatori previsti per la 1° edizione: Diane Whitehouse, presidente dell’International Federation for Informal Processing e una delle massime esperte di etica della tecnologia, che dialogherà con Norberto Patrignani, docente di Computer Ethics alla Scuola di Dottorato del Politecnico di Torino; Francesco Profumo, già Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e presidente della Fondazione Bruno Kessler; Gianni Camisa, amministratore delegato Dedagroup, uno dei più importanti attori dell’Information Technology. Interverranno inoltre: Loek Peeters, co-fondatore e amministratore delegato di Human Surge, “social network” professionale che riunisce oltre 6300 specialisti di cooperazione allo sviluppo e interventi in aree di emergenza; Martino Ghielmi, business development manager @E4Impact Foundation e blogger di “VadoinAfrica”; Nabil Al Mureden presidente di SEMA-Associazione Medica Espatriati Siriani; Aldo Bonomi, sociologo e teorico della green society; Franco Mosca, presidente della Fondazione Arpa, Onlus che supporta la ricerca in ambito sanitario. E ancora: Massimo Sideri, direttore di Corriere Innovazione e editorialista del Corriere della Sera, che dialogherà con Umberto Ambrosoli sui temi dell’identità digitale e della tutela della privacy al centro del loro ultimo libro “Diritto all’oblio, dovere della memoria”; Isabella Bossi Fedrigotti, giornalista del Corriere della Sera, con un intervento su “Com’è cambiata la società con la tecnologia?”; Gian Antonio Stella, editorialista del Corriere che, con Giorgio Gori Riccardo Bonacina, fondatore e direttore di Vita, dialogheranno sui temi della ludopatia e del gioco online; Enrico Prati, ricercatore del CNR e che si confronterà con Giorgio Vallortigara sui sistemi d’intelligenza artificiale.

Centrali, nel calendario del Festival, i laboratori di trashware e “Virtual Reality Day”, giochi con la realtà aumentata e virtuale, i corsi su cyberbullismo, sull’identità digitale, sulla robotica nell’ambito educativo, sulle tecnologie nell’ambito della disabilità e dello sviluppo.

Dati i focus delle attività della Onlus Informatici Senza Frontiere (https://www.informaticisenzafrontiere.org/) e i temi del Festival (http://www.isf-festival.it/) riteniamo che possa essere d’interesse per tutti gli studenti del suo corso di laurea e affini.

Qualora avesse interesse a essere personalmente presente al Festival, segnalo inoltre che abbiamo definito un progetto speciale riservato ai docenti e ai professori universitari che prevede, a una tariffa convenzionata, l’alloggio in hotel per le notti di venerdì 13 ottobre e sabato 14 ottobre, pranzi e cene, oltre all’accredito per la partecipazione agli eventi in programma nel corso della manifestazione.