Lauree

Informazioni di carattere generale

Tutti i corsi di laurea si concludono con una prova finale che consiste nella discussione di una relazione scritta, detta tesi, relativa ad un progetto elaborato dallo studente. Il progetto viene svolto sotto la guida di un docente, detto relatore, scelto dallo studente stesso. Il relatore può essere coadiuvato da uno o più correlatori.

Il progetto da svolgere è diverso tra primo e secondo livello:

In entrambi i casi la tesi viene discussa in una seduta pubblica davanti ad una commissione costituita da almeno tre docenti per la laurea triennale e almeno cinque docenti per la laurea magistrale. Prima della seduta il Collegio Didattico nomina una persona (docente o collaboratore, di solito comunque attiva presso l’università), detta controrelatore, che esamina la tesi e fornisce alla commissione una valutazione indipendente e aggiuntiva rispetto a quella del relatore.

Calendario e scadenze sessioni (agg. 27/03/2017)

 

Esame di laurea

Lo studente effettua la domanda di conseguimento titolo tramite il Portale dello studente

Lo studente consegna la tesi rilegata presso la segreteria Didattica del Dipartimento di Ingegneria ( via Vito Volterra n.62) secondo quanto indicato sul sito http://ingegneria.uniroma3.it/?page_id=266

Condizione necessaria per l’effettiva ammissione all’esame di laurea è il superamento di tutti gli esami (inclusa la relativa verbalizzazione).

Uno-due giorni prima della discussione della tesi un delegato del Coordinatore del Collegio didattico convoca i laureandi con lo scopo di organizzare le presentazioni (previste nell’ambito di una seduta), possibilmente su uno stesso calcolatore portatile (a meno di esigenze molto particolari) e verificare che la proiezione dei lucidi funzioni correttamente. Anche di questi incontri lo studente è informato o dal relatore o da avvisi affissi nella bacheca del Collegio didattico. Il Collegio didattico è in grado di mettere a disposizione il proiettore, ma non il calcolatore, per il quale è quindi richiesta la disponibilità (di almeno uno) dei laureandi.

Ogni laureando ha a disposizione 10 minuti per la presentazione della propria tesi.

Le sedute di esame di laurea prevedono prima le presentazioni pubbliche di tutti i candidati (di solito in ordine alfabetico, salvo particolari esigenze della commissione o dei relatori o correlatori), poi la riunione privata della commissione per la valutazione e infine la proclamazione pubblica.

La tesi di laurea in formato cartaceo dovrà essere ritirata dal candidato stesso al termine della seduta di laurea, dopo la proclamazione.